Spid professionale? Ancora sottoutilizzato nelle imprese

Più servizi correlati nell’interazione con la Pubblica Amministrazione da un lato e con i fornitori privati dall’altro: sono queste le principali migliorie che le imprese che hanno partecipato allo studio realizzato da TeamSystem in collaborazione con Kantar ritengono potrebbero rendere maggiormente interessante il ricorso allo SPID Professionale.

Quasi la metà delle aziende intervistate (42%), infatti, attualmente si limita ad utilizzare lo SPID Personale (22%) anche per attività professionali, mentre il 54% del campione dichiara di non essere nemmeno a conoscenza dell’esistenza della sua controparte professionale. Rilevante nel determinare questo sottoutilizzo dello SPID Professionale da parte delle imprese è anche l’abitudine ad affidare a figure esterne la gestione di pratiche che richiederebbero il ricorso a questo strumento (25%).

Da parte di chi invece utilizza regolarmente lo SPID Professionale, c’è un chiaro riconoscimento dei vantaggi che questo può offrire al business della propria azienda ed alla sua semplificazione: accorcia la distanza tra aziende e P.A. (secondo il 33% degli utilizzatori); semplifica l’esperienza d’uso (30%); rende più efficienti i processi (29%) e riduce i costi di gestione legati ai sistemi di identificazione per chi possiede un e-commerce (29%).

Allo stesso tempo, al servizio viene riconosciuta la capacità di garantire un’identificazione certa della controparte per l’accesso ai servizi (41%) ed una maggior sicurezza nella protezione dei dati (33%), di contribuire a rendere le aziende più innovative (29%) e di rappresentare un volano per la trasformazione digitale del Paese (26%).

Già il 43% fra il totale degli intervistati si dichiara intenzionato ad implementare il ricorso allo SPID Professionale entro la fine dell’anno, confermando comunque come i vantaggi riconosciuti al servizio lo pongano già nell’agenda di molte aziende italiane. Ciononostante, per aumentare l’appetibilità di questo strumento, le imprese si dimostrano concordi sulla strada da intraprendere: più servizi, tanto nel rapporto con la P.A. (37%), quanto in quelli con i fornitori privati (23%) – oltre una maggior efficacia nell’identificare i clienti, nel caso in cui si possieda un e-commerce (16%).

“Utilizzare lo SPID Professionale può offrire molteplici vantaggi, tanto in termini di velocità ed efficienza, quanto di sicurezza. Specie fra le PA, però, sono ancora pochi i soggetti che ne richiedono l’utilizzo, ed è anche per questo che TeamSystem ha voluto portare l’attenzione sul tema con questa ricerca”, ha dichiarato Cristiano Zanetti, general manager market specific solutions presso di TeamSystem. “Come lo SPID, anche la firma elettronica – altro Trust Service di cui si occupa TeamSystem – permette di eliminare i costi e l’operatività legati al cartaceo, firmando i documenti da ovunque, anche da mobile, per poter destinare così più tempo alle attività a maggior valore aggiunto, riducendo al contempo l’impatto ambientale”.

Spid professionale? Ancora sottoutilizzato nelle imprese

michela.cannovale@lcpublishinggroup.com

Inhousecommunity.it

Lanciato nel maggio 2015, fra i lettori della testata, si contano direttori affari legali, responsabili HR, marketing manager, direttori finanziari e top management.

Al livello di contenuti, si focalizza sulla figura del legale interno, del giurista d’impresa e sull’evoluzione di questa figura professionale in Italia.

Inoltre, ogni due settimane, Inhousecommunity.it pubblica contenuti su MAG, il primo quindicinale digitale interattivo dedicato alla business community italiana. In ogni numero: interviste a avvocati, general counsel, amministratori delegati, avvocati, banker, advisor, fiscalisti; studi di settore; interviste; report post awards etc. Fra i grandi appuntamenti annuali di Legalcommunity.it per MAG, i fatturati degli studi e la classifica dei 50 Best Lawyers.

MAG è digitale, gratuito e disponibile su App Store, Google Play (MAG LC) e sui portali del Gruppo LC Publishing Group S.p.A..

Per maggiori informazioni, visita il sito del Gruppo www.lcpublishinggroup.com

LC Publishing Group S.p.A. – Via Tolstoi 10 – 20146 Milano – Tel. 0236727659 – C.F./P.IVA 07619210961
REA 1971432 Registro delle Imprese di Milano – Cap. Soc. Euro 50.000,00 i.v.

Copyright 2023 © All rights Reserved. Design by Origami Creative Studio

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram