Avvocati, sale la preoccupazione per la guerra dei talenti

A preoccupare gli studi legali non è il potenziale calo della domanda di servizi da parte dei clienti e, conseguentemente, la flessione dei ricavi. Il vero “osservato speciale” per le grandi insegne è il capitale umano. Servono le persone, quelle giuste, per far fronte a un carico di lavoro crescente.

Lo rivela un sondaggio di Thomson Reuters e del Georgetown Law’s Center on Ethics and the Legal Profession che ha intervistato 55 managing partner di law firm con 50 o più avvocati.

Il 2021 Law Firm Business Leaders Report ha rilevato che più della metà degli studi (51%) considera l’acquisizione e la retention dei talenti come un rischio elevato per la redditività futura dell’organizzazione. Circa il 31% degli intervistati teme che i propri professionisti possano scegliere di passare alla concorrenza.

E pensare che nell’edizione precedente del report, tra i principali rischi per la redditività emergeva invece l’attività sottoperformante di alcuni avvocati. Ora, gli occhi sono invece puntati su come gli studi legali riusciranno a distinguersi in un mercato di ipercompetitivo, tenendo alta la motivazione dei propri avvocati, anche quelli più giovani, in un momento storico in cui i volumi di lavoro sembrano essere tornati ai livelli pre-pandemia.

La guerra dei talenti complica i piani di crescita degli studi. Senza le persone giuste i business plan rischiano di inaridirsi. Per fare la differenza ci vogliono le persone giuste. In termini pratici, agli studi legali richiede di prestare massima attenzione a quello che accade sul mercato in termini di remunerazioni. Ogni fluttuazione va attentamente osservata e bisogna valutare come rispondervi, prestando ovviamente anche attenzione ai costi.

Avvocati, sale la preoccupazione per la guerra dei talenti

Inhousecommunity.it

Lanciato nel maggio 2015, fra i lettori della testata, si contano direttori affari legali, responsabili HR, marketing manager, direttori finanziari e top management.

Al livello di contenuti, si focalizza sulla figura del legale interno, del giurista d’impresa e sull’evoluzione di questa figura professionale in Italia.

Inoltre, ogni due settimane, Inhousecommunity.it pubblica contenuti su MAG, il primo quindicinale digitale interattivo dedicato alla business community italiana. In ogni numero: interviste a avvocati, general counsel, amministratori delegati, avvocati, banker, advisor, fiscalisti; studi di settore; interviste; report post awards etc. Fra i grandi appuntamenti annuali di Legalcommunity.it per MAG, i fatturati degli studi e la classifica dei 50 Best Lawyers.

MAG è digitale, gratuito e disponibile su App Store, Google Play (MAG LC) e sui portali del Gruppo LC Publishing Group.

Per maggiori informazioni, visita il sito del Gruppo www.lcpublishinggroup.com

LC srl – Via Tolstoi 10 – 20146 Milano – Tel. 0236727659 – C.F./P.IVA 07619210961
REA 1971432 Registro delle Imprese di Milano – Cap. Soc. Euro 10.000,00 i.v.

Copyright 2021 © All rights Reserved. Design by Origami Creative Studio

SHARE

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram