Se non visualizzi correttamente questa email clicca qui.
inhousecommunity.it, la rete del mondo in house
inhousecommunity.it Newsletter n.81 - 23 Giugno 2017

Editoriale

Serve una nuova “razza” legale

di nicola di molfetta

«Di questo passo sul mercato resteranno 100 o al massimo 120mila avvocati». L’allarme lo ha lanciato il presidente della Cassa Nazionale Forense, Nunzio Luciano, intervenendo di recente al III Congresso Giuridico organizzato dalle Camere Civili del Triveneto (Clicca qui per ascoltarlo). La previsione è legata alle conseguenze che la crisi e l’evoluzione del mercato rischiano di produrre per la categoria ancora troppo legata a un modello professionale superato.
Il discorso di Luciano sta facendo molto discutere gli avvocati sui social network. Il presidente parla di mercato e di selezione meritocratica degli avvocati. Una rivoluzione. Soprattutto in tempi come questi, in cui siamo abituati al pianto greco degli iscritti agli Albi che, pur lamentando il crollo verticale dei loro redditi e la crescita smisurata della concorrenza (problema che, peraltro, è stato autoprodotto dalla categoria), pensano a battere i piedi e chiedere l’introduzione dell’equo compenso anziché interrogarsi su cosa fare per affrontare di petto la situazione.

Questo approccio al tema della crisi che colpisce la categoria non è molto popolare. E la ragione non è difficile da intuire. Implica un cambio di passo e di paradigma nella cultura e nella formazione degli avvocati, nonché un cambio di approccio all’esercizio della professione stessa. 

Sulle pagine dei nostri siti e del nostro magazine, diciamo questo da anni.
Ora i nodi stanno venendo al pettine. E non è un caso che la prima istituzione forense ad accorgersene sia la Cassa. 
L’ente previdenziale dell’Avvocatura è nella posizione per misurare in tempo reale lo stato di salute e di sostenibilità della professione. Ed è evidente, dal discorso del presidente Luciano e ancor prima dall’andamento del mercato, che uscire dalla vecchia logica di una professione monodimensionale, ovvero di un’avvocatura che trova la sua ragion d’essere solo nella giurisdizione, non è ormai né un lusso né un azzardo, ma un movimento obbligatorio.

Le competenze legali sono richieste dalle imprese e dai cittadini anche fuori dai tribunali. Frontiere come il diritto ambientale, o quello dello sport, la digitalizzazione dei processi economici e la questione dei big data sono solo alcune delle aree che richiedono intelligenze legali a supporto. 
In una realtà economica sempre più regolamentata, l’attività consulenziale (e quindi stragiudiziale) dell’avvocato deve necessariamente diventare preponderante rispetto a quella giudiziale.

Ora, la professione si sta dividendo sempre di più tra chi si rimbocca le maniche e cerca di farsi interprete del cambiamento in atto e chi, invece, si ostina a rimanere legato a un mondo che non c’è più e pretende, con battaglie sindacali, scioperi e altre manifestazioni di pubblico dissenso, che sia lo Stato a risolvere i suoi problemi. 
Nunzio Luciano afferma che la Cassa è pronta a sostenere gli iscritti che ne hanno bisogno. Giusto. Ma aggiunge anche che è pronta ad affiancare quelli che se lo meritano. E questo è un punto rivoluzionario. 
Ci vorrebbe una standing ovation. Ma soprattutto una nuova razza legale. 

Questo è l'editoriale che apre il nuovo numero di MAG. Clicca qui per leggerlo.


 

@n_dimolfetta

News

Nasce il Digital adv lab
Ven, 23 Giu 2017

Si tratta di un osservatorio giuridico dedicato ai rischi per le aziende nella comunicazione

Scenari 
Aumentano le general counsel nelle Fortune 500
Mer, 21 Giu 2017

Nel 2016 il 35% delle posizioni negli uffici legali delle grandi società è stato ricoperto&n

Scenari 
Il settore della difesa cresce del 2,1% a livello globale
Mer, 21 Giu 2017

Per il secondo anno consecutivo il settore commerciale cresce in Europa del 6,7% e fa meglio di q

Scenari 
Imprese europee favorevoli a un’aliquota fiscale europea unificata
Mar, 20 Giu 2017

Stando all'ultimo International business report di Grant Thornton la maggioranza delle impre

Tax 
Chiara Locati entra in Italiaonline
Lun, 19 Giu 2017

Arriva nel gruppo in qualità di investor relations and merger & acquisition director, ne

Cambio di Poltrone 
Dario Villa è il nuovo Head of development di Burger King Italia
Lun, 19 Giu 2017

Collaborerà al piano di espansione dell'azienda e per rafforzare il team development & c

Nomine 
Ciccarelli nominato associate group general counsel di Atos
Lun, 19 Giu 2017

L'avvocato diventa anche chief customer officer & risk management

Nomine 
Salvatore Modesto entra in Intesa Sanpaolo
Lun, 19 Giu 2017

Si occuperà di privacy, contratti internazionali, e diritto commerciale e societario

Cambio di Poltrone 

Newswire

Pezone e Sani entrano nel consiglio direttivo di Italia solare
Gio, 22 Giu 2017

Francesco Pezone, partner di Eunomia e Emilio Sani, p

Nomine 
RS notai nella nascita di Bcc di Milano
Mar, 20 Giu 2017

Restuccia e Stucchi Notai Associati con il socio Dario Re

Scenari 

inhousecommunity.it

Privacy

Social Network

© 2016 LC s.r.l. - via Morimondo, 26 - 20143 Milano - Tel. +39 02 8424 3870 - P.I. e C.F. 07619210961
Per non ricevere più la newsletter di inhousecommunity.it modifica il tuo profilo cliccando qui.