Home > Bees

Milano Notai

Dal cuore della finanza italiana, Milano Notai propone un approccio internazionale al business.

Giovannella Condò e Monica De Paoli, cofondatrici e socie da 15 anni, insieme ad un team di professioniste (tutte donne, età media sotto i 40 anni), hanno una riconosciuta esperienza in: diritto commerciale e societario, real estate e fondi di investimento immobiliare, banking e project finance, Non Profit, successioni e Trust, escrow agent e escrow agreement.

Milano Notai offre la sua consulenza a banche, istituzioni finanziarie, fondi immobiliari, fondi di private equity e di venture capital. Assiste società e privati, in ambito nazionale ed internazionale. Milano Notai collabora con i più noti studi legali, di commercialisti, fiscalisti e professionisti del settore immobiliare, in Italia e all’estero, per offrire una consulenza completa ai propri clienti.

Milano Notai è associato con The British Chamber of Commerce for Italy, Italia start up e Il trust in Italia.

Gli ultimi articoli

Partecipazioni non proporzionali ai conferimenti, i vantaggi della scelta

Il criterio della proporzionalità tra partecipazione sociale e conferimento, regola base per le società di capitali, può essere derogato,  offrendo una vantaggiosa soluzione ad alcune esigenze della negoziazione societaria.

Si pensi, ad esempio, alla trattativa tra un socio finanziatore e un socio legato al core business. Entrambi potrebbero detenere la medesima partecipazione, ma conferire in misura differente, così da valorizzare le rispettive caratteristiche e il rispettivo potere negoziale.                                  


Assegnazione agevolata ai soci: può essere una opportunità

Tra le novità introdotte dalla legge di stabilità, vi è la previsione di una tassazione agevolata sulle assegnazioni di immobili ai soci di s.n.c., s.a.s., s.r.l., s.p.a. e s.a.p.a..
 


Incontro formativo, L'escrow agent: casi di applicazione pratica

Lo Studio Milano Notai ha organizzato l'incontro L'escrow agent: casi di applicazione pratica, accreditato dall’Ordine degli Avvocati di Milano.


Legge di Stabilità, leasing prima casa

La Legge di Stabilità prende forma. Tra le novità in ambito immobiliare, spicca la previsione del leasing per l’acquisto dell'abitazione principale. L'utilizzatore potrà richiedere al concedente di acquistare l’immobile, esercitando il riscatto alla scadenza ad un prezzo prefissato. Le dichiarazione relative ai requisiti per usufruire delle agevolazioni saranno rese dall’utilizzatore nel contratto di leasing.

Il leasing diverrà, così, alternativo al mutuo. E al rent-to-buy, visti anche gli scarsi risultati conseguiti da quest'ultimo.


Concordato preventivo e cancellazione dal RI

Dopo l’avvenuta cancellazione dal Registro delle Imprese, la società non può più invocare l’accesso alla procedura di concordato preventivo. Lo ha chiarito la Corte di Cassazione, con la pronuncia n. 21286/2015, dissipando ogni possibile dubbio a riguardo.


La rivoluzione italiana delle B-Corp

Si chiamano benefit corporation e sono nate negli Stati Uniti. Rappresentano una grande opportunità per il futuro del non profit e dell’economia sostenibile.

Si tratta di società con un duplice scopo, solo in apparente contraddizione: da un lato, l’esercizio di un’attività economica al fine di dividere gli utili tra i soci; dall’altro, il perseguimento di una finalità di beneficio comune, all’insegna della sostenibilità.


2016, abrogato il limite alla deducibilità degli interessi passivi

Con l’entrata in vigore del Decreto Legislativo n. 147/2015, recante misure per la crescita e l'internazionalizzazione delle imprese, è venuto meno il limite di deducibilità degli intressi passivi su titoli obbligazionari. Il comma secondo dell’art. 4 ha abrogato, infatti, il comma 115 dell’art. 3 della Legge n. 549/1995.

Tale norma condizionava la deducibilità di detti interessi alla circostanza che, al momento dell’emissione, il tasso di rendimento effettivo non fosse superiore:


Recesso, socio e creditore pignoratizio

Le operazioni più complesse sono anche quelle che hanno maggiore impatto sulle condizioni dell’investimento societario, con conseguente riconoscimento del diritto di recesso in capo a chi esprima voto favorevole all’operazione. Ecco dunque che prevedere l’eventuale insorgenza del diritto di exit, e prevedere in capo a chi possa sorgere, risulta cruciale per la il successo dell’operazione.


Proprietà intellettuale, fisco e patent box

I vantaggi che la proprietà intellettuale porta con sé sono molteplici. Sono ormai noti i pregi dell’IP per quanto concerne le start up innovative.


S.r.l., potere di convocazione al socio

Nelle s.r.l.  è possibile anche per i singoli soci convocare direttamente l’assemblea. Lo dice chiaramente la giurisprudenza del Tribunale di Milano (pronuncia in data 11 dicembre 2014).

Il dato normativo (art. 2479 c.c.) riconosce ai soci che detengano almeno un terzo del capitale  il potere di sottoporre argomenti alla discussione dell’assemblea.


Informazioni

Sedi